#sapevatelo come risparmiare a Vienna in quattro mosse

Ecco qualche dritta per rendere low cost la vostra vacanza, piccoli suggerimenti per risparmiare durante i vostri tre giorni a Vienna: dai mezzi pubblici al classico giro sul Ring, passando per i dolci.

#sapevatelo: due euro sempre a portata di mano per entrare nei musei

Nei musei è richiesto rigorosamente di lasciare borse, zaini e cappotti al guardaroba. Il costo è normalmente do 50 centesimi a persona. Ma ogni struttura è dotata di comodi armadietti con la cauzione di due euro che viene restituita automaticamente una volta aperto. Quindi meglio avere sempre a portata di mano una moneta da due euro (in alcuni casi è possibile usare quella da un euro).

#sapevatelo: Vienna Card VS abbonamento

© www.pennaevaligia.itCon 937 km (5 linee della metropolitana, 29 linee del tram e 145 linee di autobus) la rete viennese dei trasporti pubblici porta ovunque.
Detto questo... per muoversi in città è possibile acquistare la Vienna Card che permette di muoversi per 48 o 72 ore (a partire dalla prima obliterazione) sui mezzi pubblici e assicura oltre 210 agevolazioni (tra musei, ristoranti e altro ancora). Ma attenzione: fate bene i conti perchè non è detto che riusciate ad ammortizzare il maggior costo rispetto agli abbonamenti per i soli mezzi pubblici (prezzi marzo 2016):
Biglietto 24 ore per tutta la rete: € 7,60
Biglietto 48 ore per tutta la rete: € 13,30
Biglietto 72 ore per tutta la rete: € 16,50
Se optate per il biglietto alla fine quello più conveniente è quello settimanale a € 16,20 a partire da una permanenza di tre giorni fino a una settimana.
In ogni caso controllate bene a questo link tutti i dettagli.

Il biglietto va obliterato al primo viaggio; poi basta esibirlo in caso di controlli.

#sapevatelo: i bambini hanno tariffe dedicate sui mezzi pubblici

In generale sui mezzi di trasporto pubblici i bambini fino a sei anni viaggiano gratis, quelli fino a 15 anni viaggiano gratis la domenica e i giorni festivi, nonché durante la vacanze scolastiche viennesi.
Se optate per la Vienna Card, per ogni Vienna Card con le Wiener Linien (metropolitana, tram e autobus) può viaggiare gratis un bambino fino a 15 anni di età compiuti (documento d'identità).

#sapevatelo: il giro del Ring sul tram di linea è... gratis!

© www.pennaevaligia.itUn modo classico per vedere Vienna è quella di percorrere in tram il Ring, la celebre Ringstrasse ovvero la strada che crea un percorso circolare che ricalca il tracciato delle mure medievali. Sino a qualche anno fa la linea 1 del tram consentiva di effettuare l'intero percorso senza mai scendere, ma oggi chi vuole fare il giro completo senza sosta deve optare per il tram giallo che è un'attrazione turistica e, in quanto tale, fuori da qualsiasi abbonamento (oltre 8 euro nel 2016).

Ma non disperate: il giro low cost del Ring è ancora possibile. Portatevi alla fermata del tram 1 all'Opera di Stato e quindi salite in direzione Prater sino alla fermata Schwedenplatz. Qui scendete e prendete il tram 2 nella stessa direzione (verso il capolinea Ottakringer strasse) fino a raggiungere la fermata dell'Opera che è stata l'inizio del vostro tour. La frequenza dei tram 1 e 2 è assai elevata quindi è un'occasione da non trascurare, anche per fare una pausa di mezz'ora comodamente seduti, ammirando i palazzi più belli della città.

#sapevatelo: la Sacher torte è buon ovunque, non solo all'Hotel Sacher

© www.pennaevaligia.itIl tempio della Sacher torte è l'Hotel Sacher ma il costo è piuttosto elevato. Potete gustare questa torta tipica altrettanto buona in altre pasticcerie. Se invece preferite l'originale... l'indirizzo del Caffè Sacher di Vienna - accanto all'omonimo hotel - è Philharmonikerstrasse 4.

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Vienna in tre giorni
Vienna: istruzioni per l’uso (come arrivare, dove dormire e come spostarsi)
Vedere Klimt a Vienna: la Secessione, il Belvedere, il Leopold Museum

 

 

2 Risposta

  1. Grazie delle dritte, posso chiederti se hai qualche suggerimento low cost per i ristoranti?
    • Laura Melesi
      Noi abbiamo pranzato per esempio al caffè del Belvedere oppure nella catena Wienerwald. Ciao

Lascia un commento