Val Roseg in Engadina: a piedi, in bici o in carrozza?

Un percorso adatto veramente a tutti, da fare in estate o in inverno, a piedi, in bicicletta, in carrozza e anche con... gli sci da fondo, in una delle valli più belle dell’Engadina, la Val Roseg, al cospetto di nevi eterne o di... placide mucche. All’arrivo, dopo circa un’ora e mezza per chi è a piedi, una pausa gustosa al rifugio Roseg rende la giornata davvero indimenticabile.

© www.pennaevaligia.it

Da Pontresina in auto o con il treno rosso del Bernina

Se siete in auto provenendo dal Maloja prima e da Sankt Moritz dopo, parcheggiate alla stazione di Pontresina (a pagamento). In alternativa potete raggiungere la stazione di Pontresina anche con il celebre treno rosso del Bernina da Tirano. In ogni caso, prima di iniziare la passeggiata, concedetevi un caffè ai tavolini all’aperto del ristorante Station.
Quindi attraversate la strada. Il primo tratto del percorso è comune a carrozze, biciclette, cavalli e… pedoni. Successivamente potete scegliere se restare sulla destra e percorrere la carreggiata ampia delle carrozze e delle biciclette oppure prendere a sinistra seguendo le indicazioni del sentiero esclusivamente pedonale.
Io abitualmente resto sul tragitto di destra perché amo molto sentire l’incalzare delle carrozze trainate dai cavalli che spesso trasportano comitive di orientali stupiti dai paesaggi alpini (video), ma anche lo scampanellio delle biciclette che chiedono strada.

© www.pennaevaligia.it

Il rifugio Roseg: piatti semplici al self service
o il lusso del ristorante

Al rifugio Roseg – un’ora e mezza è il tempo medio di percorrenza – potete scegliere due soluzioni (a meno che non decidiate per un piacevole pic nic sui prati).
La prima (low cost) è il self service, dove il mio piatto preferito è il classico wurstel di carne bianca accompagnato da patatine fritte, verdure del giorno e, chiedetela espressamente, salsa di cipolle. Se volete finire in dolcezza la scelta migliore è la torta di noci e caramello.
La seconda (decisamente più impegnativa dal punto di vista economico) è il ristorante (che ha una proposta di torte e di dolci davvero incredibile).
In entrambi i casi è possibile mangiare all’interno o sulle terrazze all’esterno se il tempo è favorevole.

Info:
http://www.pontresina.ch/it/inverno/pontresina/engadina-e-sua-natura/valle/val-roseg.html?cHash=2bad2cf1af9e2f719b947a31b60af785
http://www.pontresina.ch/it/estate/tempo-libero/escursioni/carrozze-trainate-da-cavalli.html
http://www.myswitzerland.com/it-it/gita-in-slitta-trainata-da-cavalli-nella-val-roseg.html

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Leggi anche:
Engadina: quattro giorni lungo i sentieri
Val di Bever in Engadina: il sentiero delle favole
Val Roseg in Engadina: a piedi, in bici o in carrozza?
Val di Fex in Engadina: una passeggiata per tutte le stagioni

In Liguria i sentieri tra Pietra Ligure e Finale Ligure

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento