Grecia, Karpathos: le spiagge più belle

Una spiaggia diversa ogni giorno senza fare troppi chilometri: a Karpathos è possibile per chi fa base attorno a Pigadia. Nel giro di mezz'ora/un'ora al massimo è possibile raggiungere destinazioni sempre differenti, riuscendo anche a destreggiarsi sulla base dell'intensità del Meltemi, il vento che strapazza l'isola soprattutto a luglio e ad agosto. Queste spiagge sono raggiungibili con auto, quad e scooter perchè le strade che le collegano con le strade principali sono comunque asfaltate. Esistono anche spiagge raggiungibili solo con mezzi 4x4 che in realtà sarebbero accessibili anche agli scooter ma poi, in caso di problemi (come forature), il noleggiatore vi addebiterà i costi del recupero e della riparazione.

Diakoftis: la spiaggia caraibica di Karpathos

© www.pennaevaligia.it

È la spiaggia caraibica di Karpathos, imperdibile per la sabbia bianca e il mare con acqua trasparente. È in direzione aeroporto, poi prendete una sterrata e al bivio state a sinistra per due chilometri (costeggiando la barriera dell’aeroporto). Essendo raggiungibile in auto è piuttosto affollata, quindi per trovare i lettini (5 euro) arrivate in orario; è praticamente impossibile avere un ombrellone. C’è un chiosco dove mangiare ma è molto caro e qualsiasi cosa, dall’insalata greca alla macedonia, viene fornita in tristi vaschette di plastica a un costo non giustificato. Le alternative sono portarsi qualcosa da mangiare o allontanarsi dalla spiaggia con i mezzi e raggiungere una taverna sulla strada aeroporto/Pigadia.

Kira Panagià: la spiaggia con la cupola rossa

© www.pennaevaligia.it

È la spiaggia su cui domina la cupola rossa di una chiesa che pare sia l’unica di questo colore affacciata sul mare. Attrezzata con ombrelloni e lettini, ha alle spalle un piccolo borgo con poche case vacanza, una taverna e un market con l’essenziale. Per mangiare in spiaggia due strutture con menù greco ma non solo.

San Nicola: un'insenatura protetta anche dal Meltemi con un ottimo ristorante

© www.pennaevaligia.it

Spiaggia abbastanza protetta (anche quando soffia forte il Meltemi) posta in un’insenatura in direzione Spoa/Olimpos. La spiaggia di ghiaia e ciottoli è attrezzata con pochi ombrelloni e lettini, ben distanziati al costo di 8 euro (2 lettini e 1 ombrellone). Alle spalle c’è il ristorante “Il ciottolo” ideale per un caffè o per un pranzo vista mare: ottima l’insalata di pollo ma anche il pesce pescato fresco e cucinato alla griglia. Lo yogurt con miele e noci mangiato qui è stato il migliore della vacanza.

Apella: cinquanta sfumature di blu

Spiaggia splendida in ghiaia attrezzata con lettini e ombrelloni (10 euro). Per mangiare c’è una sola struttura - l’Apella Beach – con servizio molto veloce con ampia scelta e ben protetta dal sole. È a gestione famigliare per cui vedrete in azione i tre figli del titolare, compreso un ragazzino di dieci anni impegnatissimo a sparecchiare.

© www.pennaevaligia.it

Leikos: la spiaggia e il villaggio

© www.pennaevaligia.it

Un po’ più di una spiaggia, in piccolo villaggio con qualche market e numerosi ristoranti, con spiaggia attrezzata. Al Captains home, sull’estremità della spiaggia, si va per pranzo e vale la pena scegliere un pesce pescato al mattino presto dal Capitano cucinato alla griglia; fatevi portare anche delle melanzane perché le cucinano benissimo.

Achata: spiaggia di sole e di vento

© www.pennaevaligia.it

Insenatura splendida circondata dalle rocce con ciottoli e ghiaia, mare turchese e attrezzata (10 euro due lettini e un ombrellone); dotata di ampio parcheggio. Per mangiare una sola struttura, Annas, che accetta esclusivamente contanti; la cucina è ottima con ingredienti di qualità. Ci siamo venuti in un giorno in cui il Meltemi era abbastanza forte ma a parte qualche raffica particolarmente intensa non ci ha disturbati più di tanto.

Lakki/Amopi: acqua trasparente e ottima cucina

© www.pennaevaligia.it

Bella insenatura nel complesso di Amopi in direzione Pigadia/aeroporto. La concessione della spiaggia prevede un massimo di venti ombrelloni quindi arrivate presto oppure acquistate un piccolo ombrellone portatile. Ma attenzione al vento, il famigerato Meltemi, perché quando soffia forte non è compatibile. Costo lettino 3 euro. Per il pranzo suggerisco la taverna Helios con una bella vera da cui vedere il mare; moussaka ottima.

Foiniki: la spiaggia e il villaggio

Villaggio con spiaggia attrezzata, ideale per pranzo o per cena: numerosi i ristoranti affacciati sul porticciolo. Da Mama Cuisine Cocona potete fare come noi che eravamo di transito un break pomeridiano con yogurt, miele e frutta.

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Grecia, Karpathos: l’isola del Meltemi, delle spiagge caraibiche e dei villaggi fuori dal tempo
Grecia, Karpathos: come arrivare, come spostarsi, dove dormire e dove mangiare

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento