Parigi: les bonnes adresses (gli indirizzi giusti)

Ecco una serie di cosiddetti bonnes adresses, gli indirizzi giusti per gli acquisti, per mangiare e l'hotel preferito (low cost peraltro) per il week end lungo a Parigi.

Per lo shopping suggerisco solo indirizzi tipicamente francesi (perchè durante il normale passeggiare per Parigi troverete davvero di tutto e da tutto il mondo, essendo una delle capitali europee più dinamiche e più "avanti"). L'hotel è stato più volte sperimentato con soddisfazione anche dagli amici ai quali l'ho segnalato. I ristoranti sono i miei preferiti.

Shopping

Fragonard: profumi, saponi e creme della profumeria originaria di Grasse, in Provenza, con una splendida sede a Parigi; servitevi con i cestini a disposizione dei clienti e poi passate alla cassa. Per le signore: la crema alla gelatina reale è una specialità della maison da acquistare assolutamente
http://www.fragonard.com/

Pierre Hermè e Ladurée: due nomi famosi soprattutto per i tipici macarons© www.pennaevaligia.it

http://www.pierreherme.com
https://www.laduree.com/en_int/

Ines de la Fressange: modella, stilista icona di stile… al 24 di rue de Grenenelle l’art de vivre à la parisienne.

Annick Goutal: profumi senza alcool, sofisticati e dalla giusta persistenza e che non macchiano i vestiti. Il mio preferito? Les Nuits d'Hadrien ma anche Nuits Etoilées.
http://www.annickgoutal.com/

Fauchon: tempio della gastronomia e dei prodotti alimentari di altissimo livello (che potete anche far spedire al vostro domicilio); è pure il posto giusto per il pranzo o per acquistare golosità da mangiare in uno dei parchi di Parigi nelle giornate di bel tempo.
http://www.fauchon.com/

Hermès (24 Rue du Faubourg Saint-Honoré): qui trovate i celebri foulard (carrè) di seta (da ricordare: le stampe a tema equitazione sono quelle più tipicamente legate alla storia di questa maison del lusso).

Al 68 degli Champs Elysées c'è Guerlain: fateci un salto anche solo per ammirare lo splendido ingresso. C'è pure un ristorante - "Le 68" - con un menù esclusivo, creato dal famosissimo chef parigino stellato Guy Martin.

Gli indirizzi giusti per mangiare

Per suggerimenti relativi ai posti in cui mangiare andate all'articolo dedicato Parigi: idee e posti sfiziosi per mangiare

L'indirizzo giusto per dormire:
all'hotel de l'Esperance, nel Quartiere latino

L'hotel de l'Esperance l’ho scoperto vent’anni fa, quando sono arrivata a Parigi in auto dal sud della Francia. Capitata casualmente in rue Pascal, ho trovato parcheggio proprio di fronte. Sono entrata a chiedere il costo della camera e mi ha accolto una signora di mezza età estremamente charmante (è immortalata nelle foto presenti nella hall in compagnia di personaggi famosi), perfettamente truccata e pettinata, innamorata follemente dell’Italia. L’hotel era in budget e madame amichevole… impossibile fare resistenza.
L’albergo ha camere graziose ma non grandi (con letto matrimoniale o due letti, sempre dotati di baldacchino) e la possibilità di aggiungere un terzo letto (se siete in quattro dovete necessariamente prendere due camere). I bagni sono stati recentemente rinnovati. L’arredamento è semplice ma di buon gusto.
L’ho consigliato spesso e chi l’ha provato è rimasto soddisfatto. Per la cronaca… la vecchia proprietaria 'innamorata' degli italiani è in retraite (in pensione) e passa di rado, ma per il resto è tutto ugualmente charmant, come ai suoi tempi. E fuori dal l'hotel si apre il mondo della rue Mouffetard, in un quartiere autentico, citato giustamente sulle guide come uno dei punti di interesse a Parigi.

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Parigi in quattro giorni
Parigi: altri punti di vista
Parigi: istruzioni per l’uso
A Parigi seguendo Hemingway
Parigi a misura di bambino

IL LIBRO: Mon Paris, ma mémoire, di E. Morin
IL LIBRO: Conosci Parigi? Tutto quello che devi assolutamente sapere, R. Queneau

 

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento