Peschici, il borgo marinaro abbarbicato sulla roccia

I colori sono il bianco e l'azzurro del mediterrano che ricordano le isole greche, ma siamo in Italia, Puglia, a Peschici. Una vacanza qui è mare cristallino (premiato con la bandiera blu), cucina genuina fatta con le ricette della tradizione e i prodotti locali (a partire dal pesce e dal formaggio), il sole che sorge e tramonta nel mare. Ci sono andata fuori stagione, alla fine di aprile, quando l'estate non è ancora iniziata ma le temperature sono già miti. Tra le esperienze da non perdere un aperitivo o una cena vista mare e con tramonto da urlo al trabucco e una passeggiata su e giù dalle scale che portano dalla spiaggia al cuore antico del paese.

© www.pennaevaligia.it

Per arrivarci da Milano le alternative sono l'auto o le Ferrovie del Gargano (treno e bus). Dal porto di Peschici (0884.962732) partono i traghetti per le isole Tremiti con andata/ritorno in giornata: www.navitremiti.com

© www.pennaevaligia.it

Se cercate suggerimenti per dormire e per mangiare a Peschici, ecco una serie di indirizzi a questo link.

Peschici: su e giù dalle scale che portano al mare tra il bianco e il turchese

Peschici è un borgo di mare con le case attaccate alla roccia in un saliscendi di stradine imbiancate che portano dal mare al castello. Camminando tra le stradine del cuore antico del paese spuntano ristorantini, botteghe artigiane dove viene lavorata la ceramica (tipici i fischietti e i piatti decorati con un motivo floreale azzurro su fondo chiaro, a volte anche con il galletto simbolo della Puglia) e dove è in vendita l'olio prodotto nelle piane attorno a Peschici. Sulla sommità ci sono i resti di un castello medievale e numerose chiese.

© www.pennaevaligia.it

Percorrere le tante scalinate è un modo piacevole per scendere alla spiaggia del paese. Per raggiungere invece altre spiagge (vedi il prossimo paragrafo) è necessario utilizzare la macchina o la moto.

Il trabucco, la spiaggia di San Nicola e Cala Lunga verso Vieste

Uscendo da Peschici in direzione Vieste sulla litoranea prendete a sinistra per località San Nicola dove trovate una delle spiagge più belle e più amate dai peschiciani oppure spingetevi ancora più avanti alla spiaggia di Cala Lunga.

© www.pennaevaligia.it

Scendendo a San Nicola, sulla sinistra non potrete non  notare un trabucco: è un'antica macchina da pesca tipica delle coste garganiche, molisane e abruzzesi, tutelata come patrimonio monumentale dal Parco Nazionale del Gargano e diffusa nel basso Adriatico fino ad alcune località della costa settentrionale della provincia di Bari. Qui a Peschici è anche un bar/ristorante (Al Trabucco) da non perdere per un aperitivo o una cena romantici vista mare e tramonto.

© www.pennaevaligia.it

Le torri di avvistamento lungo la costa da Peschici a Vieste

Punteggiano la costa da Peschici a Vieste le torri costiere del Gargano, strutture cinquecentesche, erette per difendere le coste dalle invasioni turche. Per questo furono edificate ad una distanza tale le une dalle altre da consentire, in caso di pericolo, la comunicazione visiva, con fuochi, ed acustica, con l'uso di cambane.

© www.pennaevaligia.it

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Trani e Castel del Monte: la Puglia dei castelli di Federico II
Peschici: dove dormire e dove mangiare

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento