Tallinn e Helsinki: hotel, voli, navi, taxi e mezzi pubblici

Un week-end a Tallinn è l'occasione giusta per visitare anche Helsinki sfruttando al meglio l'operatività dei voli Ryanair da Milano Bergamo: siamo partiti di mercoledì e siamo arrivati nella capitale estone in serata, abbiamo dedicato il primo giorno a Tallinn, il secondo giorno siamo andati a Helsinki in giornata (in quanto la capitale finlandese è proprio di fronte a sole due ore di nave) e il terzo giorno abbiamo completato la visita di Tallinn rientrando in tarda serata in Italia.

© www.pennaevaligia.it

Le guide di Tallinn e di Helsinki

Non essendo città particolarmente battute dal turismo non è stato semplice trovare le guide turistiche in italiano, anche se al solito in internet è possibile reperire tantissime informazioni fra siti ufficiali e blog. Comunque se siete come me e non potete fare a meno di avere una guida cartacea tra le mani... per Tallin l'unica in italiano è quella di Morellini editore (è alla terza edizione ma avrebbe bisogno di un rinfrescata soprattutto per quanto riguarda le informazioni relative alla logistica),  mentre per Helsinki ho preso la Dumont.

Tallinn: dall'aeroporto al centro con i mezzi pubblici

L'aeroporto di Tallin è a quattro chilometri dalla città ed è servito (oltre che dal bus 2 come spiega la guida) dal tram numero 4 che, nel nostro caso, ci ha portati alla fermata di Vabaduse väljak dove passano moltissimi bus. Lì abbiamo preso il bus 40 che ci ha lasciati proprio di fronte all'hotel. Anche se i taxi a Tallinn sono particolarmente economici, vale comunque la pena di prendere i mezzi pubblici in quanto sono puntuali e comodissimi oltre che economici: adulti 2 euro, studenti 1 euro (novembre 2018); i biglietti si fanno tranquillamente a bordo.

Nota importante per quando rientrate: se avere il volo alla sera e volete cenare in aeroporto date un'occhiata all'orologio perchè ristoranti e fast food (come SubWay) chiudono alle 20.30 (e sono inflessibili).

© Tallinn City Tourist Office & Convention Bureau

Hotel L'Ermitage: un quattro stelle al giusto prezzo alle porte della città vecchia

Per andare sul sicuro ho chiesto consiglio al mio amico Marcello che vive a Tallinn e che mi ha suggerito l'hotel L'Ermitage, quattro stelle non costoso, che a mia volta consiglio vivamente: facile da raggiungere con i mezzi pubblici (il bus 40 ferma proprio di fronte), a ridosso delle mura della città vecchia, camere pulite e colazione ottima.

Muoversi a Tallinn: a piedi, in taxi (per il porto) e con i mezzi pubblici

Per il primo giorno a Tallinn, se l'hotel è in una buona posizione come nel nostro caso, non servono mezzi pubblici ed è molto meglio muoversi a piedi, nelle varie zone della città vecchia, tra viette e piazze.
Invece il secondo giorno, per raggiungere il porto diretti a Helsinki al mattino presto, abbiamo preso un taxi (7 euro) sia all'andata sia al ritorno.
Per il terzo giorno, calcolati gli spostamenti in città e il rientro in aeroporto, abbiamo acquistato la tessera giornaliera che costa 3 euro più 2 euro di cauzione recuperabili facilmente (basta consegnare le tessere a un R kiosk dell'aeroporto).

Da Tallinn a Helsinki in nave in due ore

Tallinn è il punto di partenza ideale per una giornata a Helsinki che è carina ma, secondo me, non merita un viaggio dedicato. Per sfruttare al meglio la giornata noi abbiamo fatto una levataccia alle 5.30 e abbiamo preso la nave della 7.30 della compagnia Tallinn Silja Line che parte dal terminal D del porto (prenotazioni su Direct Ferries) e impiega due ore. E' necessario essere agli sportelli 45' prima per fare il check in. Le navi sono confortevoli, dotate di bar, ristoranti e supermercati (duty free).
Una volta arrivati al West Harbour Terminal 2 del porto di Helsinki si prende il tram 7 che porta in centro  in circa 10' (biglietti SOLO al distributore automatico e SOLO con moneta o carta di credito). La nave per il rientro nel nostro caso era alle 19.30 così abbimo avuto l'intera giornata a disposizione.

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Mar Baltico: Tallinn e Helsinki (prima parte)
Mar Baltico: Tallinn e Helsinki (seconda parte)
Tallinn: libri, librerie e biblioteche self service

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento