Ricetta ligure: la torta dolce di zucca della nonna, di Antonella Orione

Questa ricetta viene dai ricordi e dalla cucina della mia amica Antonella Orione, che mi ha mostrato la "sua" Liguria, sia accompagnandomi sui sentieri, sia facendomi scoprire alcune prelibatezze. Durante le giornate passate insieme mi ha raccontato la ricetta della torta dolce di zucca che ha imparato da sua nonna. Naturalmente le ho chiesto di scriverla per Pennaevaligia.it
Eccola! Grazie Antonella!

Ingredienti

Per la pasta: 
farina, acqua q.b., olio extra vergine di oliva q.b., sale.
Per il ripieno:
 zucca a pezzi (quella lunga, a forma di trombetta gigante, cotta in forno o al vapore), 1 etto di pinoli, 3 etti di uva passa, 2 cucchiai di farina di ceci (in mancanza va bene anche farina normale), 1 tazza di olio extra vergine di oliva, 3 cucchiai di acqua di fiori arancio, un pizzico sale.

La preparazione e la cottura

ph. Antonella OrioneMischiate la polpa di zucca (schiacciata e appena raffreddata) con i pinoli, l'uva passa, la farina di ceci, l'acqua di fiori d'arancio, l'olio extra vergine di oliva, un pizzico di sale.
Preparate la base di pasta stendendola in una teglia larga e bassa, fate uno strato sottile, riempite e livellate con il ripieno, quindi richiudete i lembi sino a coprire tutta la torta (io uso la teglia più grande che ho, ma se ne possono fare di più piccole e alcune metterle in freezer). La torta non deve essere spessa, ma nemmeno sottilissima.
Mettere un filo di olio sulla torta e infornare a 175/180 gradi per un'ora e mezza circa (mia nonna la controllava spesso).
Facoltativo: qualche sottile fetta di mela nell'impasto del ripieno e una spolverata di zucchero sopra la torta prima di infornare.
Da notare: è uno dei pochi dolci senza zucchero o burro.

® riproduzione vietata

Leggi anche:
In Liguria i sentieri tra Pietra Ligure e Finale Ligure
Sapori di Liguria tra Pietra Ligure e Albenga
Albenga: i “fieui di caruggi”, il premio Fionda di Legno e la Cantina degli Artisti

2 Risposta

  1. Grandissima Antonella non sapevo avessi questa virtù nascoste! Con affetto Enrica
    • Laura Melesi
      Me ne ha portata una settimana scorsa: l'ho mangiata tutta, buonissima :)

Lascia un commento