IL LIBRO: Il treno dell’ultima notte, D. Maraini

Una decina d'anni dopo la fine della Seconda guerra mondiale Amara, una ragazza italiana di Firenze, decide di andare alla ricerca di Emanuele, compagno d'infanzia,ebreo austriaco, improvvidamente rientrato a Vienna proprio nel pieno del furore nazista.

Vienna libri Treno ultima notte MarainiEmanuele le ha scritto durante gli anni viennesi, poi dal ghetto di Lotz, infine le è misteriosamente stato recapitato un quaderno con gli ultimi scritti del ragazzino di cui lei è sempre stata innamorata (peraltro ricambiata).

La ricerca tocca Auschwitz, Vienna e Budapest, nel pieno della guerra fredda. Dalle pagine della corrispondenza tra Amara e Emanuele prendono corpo gli orrori del nazismo e la persecuzione contro gli ebrei. E proprio a Budapest Amara, che è anche giornalista inviata per un giornale di provincia, vive i giorni della rivoluzione ungherese del 1956 e della repressione russa.

Sullo sfondo la storia della famiglia (antifascista) di Amara e quella degli strani compagni di viaggio della ragazza, nella disperata ricerca di Emanuele sino all'inquietante epilogo a Vienna.

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Vienna in tre giorni
Vienna: istruzioni per l’uso (come arrivare, dove dormire e come spostarsi)
Vedere Klimt a Vienna: la Secessione, il Belvedere, il Leopold Museum

Nessun commento ancora

Lascia un commento