Israele: dove dormire a Gerusalemme, sul Mar Morto e a Tel Aviv

Per questa vacanza io e Gil abbiamo scelto due soluzioni completamente diverse: ostello per Gerusalemme e hotel per Tel Aviv e sul Mar Morto. Perchè? A Gerusalemme il tempo trascorso in camera è davvero pochissimo, inutile spendere grosse cifre: l'importante è la posizione e avere una camera con bagno inside. Caratteristiche che abbiamo trovato all'Abraham Hostel (presente anche a Nazareth e Tel Aviv). Inoltre l'ostello consente di fare esperienze più autentiche, come spiego più avanti in questo articolo. Sul Mar Morto, a meno di scegliere un kibbutz isolato o un hotel in un'oasi, l'unica alternativa è Ein Bokek dove si trovano tutti gli hotel tra cui i Prima Hotels (è una catena locale che ha strutture anche a Gerusalemme e a Eilat). A Tel Aviv volevamo stare un po' più comodi e a ridosso della spiaggia, quindi hotel anche qui e pure qui Prima Hotels.

Gerusalemme: l'Abraham Hostel, molto più di un ostello

Sì, anche se non abbiamo più vent’anni e i tempi dell’Interrail sono lontani, ho scelto questo tipo di sistemazione perché avevo voglia di respirare un’aria diversa, più easy, forse più adatta allo spirito con cui Gerusalemme chiede di essere vissuta. All'Abraham Hostel ci sono le classiche camerate multiple oppure camere doppie con bagno inside (standard e superior). Qui lavi i piatti dopo colazione e se vuoi ti prepari da solo qualcosa di personalizzato (ma il grande tavolo da biliardo che la mattina funge da isola per frutta, verdura, pane, marmellata e altro ancora sarebbe già abbastanza per un ottimo breakfast). Ma, soprattutto, qui conosci persone di tutte le età e di tutte le nazionalità, viaggiatori e tuisti, famiglie con bambini e nonna e nipote in giro insieme. E puoi anche fare esperienze come la cena di Shabbat o la lezione per la preparazione dell’hummus. Bellissimo all'ultimo piano il rooftop attrezzato con vista. Aria condizionata + wifi.

© www.pennaevaligia.it
Per Gil è stata la prima volta in ostello e devo dire che l’ha presa bene (anche se ha saputo all’ultimo del nostro alloggio gerosolimitano!). Ultimo ma non meno importante: l'Abraham Hostel organizza attività (come il noleggio biciclette) e visite in giornata (tra l'altro a Masada).

Mar Morto: camera con vista mare al Prima Hotel Spa Club

Sul Mar Morto abbiamo alloggiato presso la catena Prima Hotels: due strutture (Spa Club e Dead Sea) collegate, in posizione centrale a Ein Bokek (non si può spiegare in altro modo la collocazione di un hotel qui perché non ci sono vie, per trovarlo abbiamo cercato l’insegna). La SPA, i massaggi, i trattamenti di bellezza e la piscina sono alcuni dei punti di forza di queste strutture, oltre alla gentilezza del personale (per noi insuperabile l'accoglienza di mr. Oscar) e alla ricchezza della prima colazione: tantissimi dolci come piace a me, soprattutto quelli a base di miele e di fillo pasta della tradizione mediorientale (per un pieno di energie), tanta verdura (per idratarsi) e poi formaggio, aringhe e altre prelibatezze (per spaziare tra i sapori). La spiaggia riservata è attrezzata con lettini e ombrelloni (compresi nel prezzo, così come i teli da spiaggia).

© www.pennaevaligia.it

Tel Aviv: il Prima City Hotel a due passi dalla spiaggia con una colazione spettacolare

Ancora Prima Hotel, questa volta il Prima City Hotel, a Tel Aviv. Cinque motivi per sceglierlo:
- posizione comodissima rispetto alla spiaggia, ai mezzi di trasporto e alle vie più centrali
- arredamento di gusto sia per la camera sia per gli spazi comuni
- colazione incredibile
- possibilità di noleggio biciclette
- teli e acqua per la spiaggia a disposizione ogni giorno.

© www.pennaevaligia.it

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Israele: cinque buoni motivi per visitare Gerusalemme
Israele, day 1: arrivo a Gerusalemme e inizio dello Shabbat
Israele, day 2: la Gerusalemme cristiana del Santo sepolcro, della Via Dolorosa, del Monte degli Ulivi e del Getsemani
Israele, day 3: Betlemme, il muro, Banksy, il Giordano e Gerico
Israele, day 4: lo Yad Vashem (il Museo dell’Olocausto) e la Cupola della Roccia
Israele, day 5: in auto a noleggio da Gerusalemme verso il Mar Morto
Israele, day 6: sul Mar Morto tra Masada e Ein Gedi
Israele, day 7: dal Mar Morto a Tel Aviv

Israele: come arrivare e come spostarsi tra Gerusalemme, Mar Morto e Tel Aviv

2 Risposta

  1. Grazie Laura e complimenti. Leggerti é piacevolissimo, interessante, utilissimo e assolutamente non noioso. Grazie per avermi aggiornato su una destinazione visitata 15 anni fa e in continua evoluzione.
    • Laura Melesi
      Grazie Maddalena, spero tu abbia trovato info utili. In questi giorni ho scritto nuovi articoli con nuove info. A presto!

Lascia un commento