Oslo low cost: ecco come fare

Per gli italiani Oslo è tra le capitali europee una delle più costose (come del resto la Norvegia in generale). Ma con qualche semplice accorgimento - dai voli all'hotel passando ai mezzi di trasporto - e prestando un minimo di attenzione è possibile viverla bene e anche in versione low cost. Ecco le dritte per riuscire a farlo.

Volare a Oslo Rygge con Ryanair

Dopo alcune verifiche con compagnie di bandiera ho scelto voli Ryanair da Milano Bergamo su Oslo Rygge perchè si sono rivelati i migliori non solo per il costo ma anche per gli orari (partenza al mattino presto e rientro nel tardo pomeriggio per sfruttare al meglio le giornate estive; il volo dura circa due ore). Dal momento che il clima in Norvegia è assolutamente imprevedibile, è difficile muoversi con il solo bagaglio a mano: per questo abbiamo aggiunto anche una valigia da stiva. Arrivati a Oslo Rykke la logistica è semplicissima: basta uscire dall'aeroporto per trovare a sinistra l'autobus che porta alla stazione ferroviaria di Rykke. Il biglietto lo acquistate dal conducente ed è valido anche per il treno che conduce alla Stazione centrale di Oslo.

#sapevatelo: gratuità e sconti
sui trasporti per gli under 15

I ragazzi fino a quindici anni compiuti non pagano il trasporto da e per l'aeroporto se sono con adulti paganti. Per quanto riguarda i biglietti della rete Ruther (bus, tram, metropolitana e traghetti sul fiordo) pagano la tariffa dimezzata. In generale il servizio di trasporto consente molta flessibilità nei biglietti quindi li abbiamo acquistati secondo necessità per saperne di più.

Dove dormire a Oslo: in hotel ma con la kitchenette

Una premessa è importante: per gli standar italiani la vita a Oslo è piuttosto cara soprattutto per quanto riguarda l'alimentazione. Siamo nell'ordine di 2,5 volte rispetto l'Italia. E' importante tenerne conto in fase di prenotazione dell'hotel: una struttura dotata di kitchenette è infatti la soluzione ideale per salvare il budget, in quanto vi permette di consumare in camera la prima colazione e anche la cena, approfittando dei supermercati aperti fino a tarda ora e del... salmone da preparare in qualsiasi modo. Ed è quello che abbiamo fatto noi riservando una camera nei Frogner House Apartments: si tratta di una serie di strutture in Oslo, di differenti dimensioni (dalla camera doppia o tripla con kitchenette a veri e propri appartamenti). Noi eravamo nella struttura che vedete nella foto (camera tripla con kitchenette) e ci siamo trovati benissimo: la via è residenziale e molto elegante, con la fermata del bus a pochi metri (a sole quattro fermate dal porto e a cinque dal centro) e con qualsiasi tipo di negozio a disposizione. Abbiamo sfruttato la kitchenette per la colazione e per la cena facendo la spesa (soprattutto salmone e gamberetti) in uno dei supermercati sulla strada aperto fino alle 23.

Gamberetti e salmone per cena:
i supermercati sono aperti sino alle 23!

I supermercati durante l'estate sono aperti sino alle 23. Gamberetti e salmone sono di qualità eccellente of course. In particolare i gamberetti sono a disposizione in congelatori a pozzo, da cui servirsi con una grande paletta per poi pagare secondo il peso. Il salmone è disponibile a tranci da scongelare ovvero affumicato. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Il condimento classico è il burro, tanto che i panetti partono dai 500 grammi! Anche sul pane l'offerta è molto ampia, non solo per il fresco. Insomma è facilissimo organizzare una cena con pochi ingredienti di qualità.

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Oslo e il suo fiordo

Londra in quattro giorni
Parigi in quattro giorni
Praga in tre giorni
Berlino in tre giorni

New York in sette giorni

 

2 Risposta

  1. Guida chiara e ben strutturata seguirò questi consigli molto utili su oslo e dintorni
    • Laura Melesi
      Grazie Simone per i complimenti! E buon viaggio se andrai in Norvegia :)

Lascia un commento