Messaggi recenti: Laura Melesi

Grecia, Santorini: l’isola dei tramonti

Santorini è giustamente famosa per i suoi tramonti sulla caldera che lasciano senza fiato. Ma quest'isola di origine vulcanica è anche spiagge poco affollate, villaggi antichi e perfettamente conservati. E poi mulini a vento e sabbia scura, paesi abbarbicati sul cratere punteggiati di case bianche e negozietti, taverne e fioriture di bouganville. Il bianco e…
Per saperne di più

Grecia, Santorini: dove dormire sull’isola

Per dormire a Santorini i posti più blasonati sono Oja (nella parte a nord) e Fira (la capitale), con costi e affollamento conseguenti. Ma dipende molto da come volete vivere quest'isola. Noi abbiamo scelto Pyrgos, un villaggio posizionato a circa dell'isola, dal quale potevamo raggiungere - percorrendo una media di 15 chilometri con lo scooter…
Per saperne di più

Peschici Tourism Service tour delle grotte

Solcare il mare costeggiando il Gargano, vedere fari e trabucchi, entrare e uscire da grotte meravigliose, fare il bagno in acque popolate da piccoli pesci d’argento. Tutto questo è possibile grazie all’ESCURSIONE GARGANO COSTA E GROTTE EXPERIENCE proposta da Peschici Tourism Service.
Per saperne di più

Peschici: Hotel D’Amato, ospitalità famigliare

Anche in quest’estate 2022 ho fatto tappa a Peschici e, come al solito, sono andata a cercare qualche suggerimento per chi desidera soggiornare in questo angolo incantato della Puglia e del Gargano. Ne è uscita una storia interessante: quella dell'Hotel D'Amato e della famiglia D'Amato, un racconto d'amore e di passione.
Per saperne di più

Valle della Loira: il giardino di Francia

Sette giardini per sette castelli o, se volete, sette castelli con giardino. Dove? Nella Valle della Loira naturalmente, dove il nuovo Rinascimento di questa parte di Francia passa proprio dai celebri castelli con i loro magnifici giardini. Al Clos Lucé, c’è il Giardino di Leonardo Dove Leonardo da Vinci visse gli ultimi anni della sua…
Per saperne di più

In Valsassina in bicicletta: Lecco-Barzio-Taceno-Vendrogno

In Lombardia la Valsassina riserva sempre piacevoli scoperte e percorsi sempre nuovi anche per gli appassionati di bicicletta. Questa volta noi di Pennaevaligia abbiamo raggiunto Vendrogno percorrendo la ciclabile della Valsassina e la Strada provinciale 66 che è poco frequentata dalle auto. Come al solito siamo partiti da Lecco. Ma c'è anche un'alternativa più easy...…
Per saperne di più

Valtellina: il Sentiero Valtellina

Questo articolo è collegato all'escursione in bicicletta Valtellina: Grosio-Eita-Verva-Bormio perchè una volta arrivati a Bormio è stato necessario tornare a Grosio, punto di partenza dove abbiamo lasciato le auto. Per farlo in modo protetto e in un ambiente spettacolare c'è il Sentiero Valtellina, un itinerario dedicato ai pedoni e ai ciclisti, che va da Colico…
Per saperne di più

Valtellina: Grosio-Eita-Verva-Bormio

Valtellina: in Val Grosina una lunga pedalata da Grosio, salendo in località Eita per proseguire sino al passo di Verva e iniziare un'emozionante discesa a perdifiato su Arnoga e Bormio. I chilometri sono tanti (circa settanta) ma il percorso è completamente pedalabile, tra asfalto e sterrato. Il Rifugio Eita merita per la pausa pranzo (pizzoccheri…
Per saperne di più

Valsassina: in Biandino in bicicletta

La Val Biandino è un percorso classico in Valsassina. La maggior parte degli appassionati di montagna va a piedi. Noi di Pennaevaligia questa volta abbiamo scelto di raggiungerla in bicicletta (mountain bike a pedalata assistita) partendo da Lecco. In ogni caso è necessario arrivare a Introbio e da lì prendere la strada che porta in…
Per saperne di più

Valsassina: la pista ciclabile

In Valsassina (LC) si snoda da Barzio la pista ciclabile che arriva a Taceno lungo 14 chilometri per ampia parte costeggiando il torrente Pioverna. E' ideale per le biciclette ma anche per chi preferisce andare a piedi. Lungo il percorso fattorie, cascate, aziende agricole, cavalli, ristori, tavolini e panchine per chi ama il pranzo al sacco.
Per saperne di più