Dublino, North Star Hotel: posizione eccellente a due passi dalla stazione e dal centro

Dove andare a dormire a Dublino? Case georgiane o hotel? This is the question.

Mi sono a lungo interrogata su dove andare a dormire a Dublino. Dal momento che in questo viaggio oltre a Martina c'erano anche le mie nipoti Chiara e Valentina inizialmente ho cercato una sistemazione in una struttura ricettiva ricavata in una casa georgiana, cioè quel tipo di architettura che è nato  tra il 1714 e il 1830 durante il regno di quattro Re Giorgio d’Inghilterra (e che a Dublino è ben conservata e rappresentata), con l'obiettivo di calarci nell'atmosfera il più possibile.

Purtroppo ho dovuto rinunciare in quanto le recensioni sulla sistemazione che avevo trovato erano discordanti ma, soprattutto, in parecchie concordavano sul fatto che la struttura era sì affascinante e centrale, ma che necessitava di un bel restyling. Quindi per prudenza, considerate figlia e nipoti, ho preferito optare per una soluzione più tradizionale ma, dal mio punto di vista, più sicura e cercare un hotel. La scelta è ricaduta sul North Star Hotel dove ho prenotato una quadrupla con prima colazione inclusa.

Il North Star Hotel è in posizione eccellente, proprio dirimpetto alla Connoly Station e dietro la fermata dell'Aerlink, a cinque minuti a piedi dall'inizio del centro. E' anche dotato di cookhouse&bar: il McGettigans è aperto per il lunch e per la cena.

Per gli appassionati di letteratura: c'è una suite con vista splendida intitolata a James Joyce.

Dormire low cost in Gardiner Street Lower

In ogni caso se volete dormire low cost a Dublino e in un'ottima posizione cercate i numerosi (uno a ogni portone praticamente) bed&breakfast in Gardiner Street Lower. Ho preso nota di alcuni nomi:
Adelphi: http://www.adelphidublin.com/it/
Holyhead: http://theholyhead.com/
Durban: http://www.durbanresidence.com/it/

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Dublino in tre giorni
Dublino: istruzioni per l’uso (come arrivare, dove dormire e come spostarsi)
Dublino, l’Ulisse di James Joyce

Lisbona in tre giorni
Berlino in tre giorni
Amsterdam in tre giorni
Londra in quattro giorni
Parigi in quattro giorni
Madrid in tre giorni

Nessun commento ancora

Lascia un commento