Dormire low cost in Europa ma non solo

Ecco una serie di indirizzi giusti per dormire low cost  in Europa ma non solo (in ordine alfabetico).

AMSTERDAM

Yays Concierged Boutique Apartments è l'alternativa low cost ad Amsterdam ideale per famiglie in quanto si tratta di appartamenti con cucina.

BARCELLONA E VALENCIA

Le residenze universitarie durante la stagione estiva vengono utilizzate in chiave turistica e costituiscono una soluzione per dormire low cost adatta per adulti e famiglie, con la possibilità di pernottare, far colazione e cenare a costi competitivi. I mezzi di trasporto praticamente fuori dalla porta permettono di raggiungere il centro delle città e gli altri luoghi di interesse in poco tempo. L’offerta sia a Valencia che a Barcellona è ampia. Noi, abbiamo prenotato la Residencia Sarria a Barcellona e la Residencia Galileo Galilei due strutture completamente differenti ma in cui siamo state benissimo.

BUDAPEST

Potendo contare sulla mia amica Trudy che è di Budapest, trovare un alloggio per dormire bene e low cost è stato facile. Anche perchè, come sa chi mi segue da un po' di tempo, d'estate amo sperimentare soluzioni alternative all'hotel per fare insieme a Martina esperienze diverse anche dal punto di vista umano. La struttura che lei mi ha suggerito e che consiglio vivamente è il Maverick City Lodges che ha due opzioni: l'hostel e il city lodge.

© www.pennaevaligia.it

BRUGGE

A Brugge siamo passate davanti a un ostello che si chiama Bauhaus in cui avevo soggiornato in occasione del mio primo viaggio in Belgio quando avevo quindici anni: è una soluzione low cost perfetta e molto simpatica da tenere in considerazione (tra i servizi anche il ristorante e il noleggio delle biciclette).

GERUSALEMME (ma anche TEL AVIV e NAZARETH)

All'Abraham Hostel di Gerusalemme) ci sono le classiche camerate multiple oppure camere doppie con bagno inside (standard e superior). Qui lavi i piatti dopo colazione e se vuoi ti prepari da solo qualcosa di personalizzato (ma il grande tavolo da biliardo che la mattina funge da isola per frutta, verdura, pane, marmellata e altro ancora sarebbe già abbastanza per un ottimo breakfast). Ma, soprattutto, qui conosci persone di tutte le età e di tutte le nazionalità, viaggiatori e tuisti, famiglie con bambini e nonna e nipote in giro insieme. E puoi anche fare esperienze come la cena di Shabbat o la lezione per la preparazione dell’hummus. Bellissimo all'ultimo piano il rooftop attrezzato con vista. Aria condizionata + wifi.

© www.pennaevaligia.it

Abraham Hostel è anche a Tel Aviv e Nazareth.

OSLO

Per gli standar italiani la vita a Oslo è piuttosto cara soprattutto per quanto riguarda l'alimentazione. Siamo nell'ordine di 2,5 volte rispetto l'Italia. E' importante tenerne conto in fase di prenotazione dell'hotel: una struttura dotata di kitchenette come i Frogner House Apartments, la soluzione ideale per salvare il budget, in quanto vi permette di consumare in camera la prima colazione e anche la cena, approfittando dei supermercati aperti fino a tarda ora e del... salmone da preparare in qualsiasi modo.

© www.pennaevaligia.it

PARIGI

Primo indirizzo indirizzo low cost (prezzo per persona da 35 euro) sperimentato più volte da mia sorella Marianna in posizione ottima è MIJE.
Secondo indirizzo low cost che mi ha segnalato la figlia di un'amica che vive a Parigi, è nella zona del Canale St. Martin: Generatorhostels.

PRAGA

Camminando nei pressi del ponte Carlo, ma lato Castello, ho notato questo Hostel Mango: oltre alle camerate ha anche camere doppie attorno a 50 euro, soluzione centrale e low cost.

® riproduzione vietata

Leggi anche
Amsterdam in tre giorni
Barcellona e Valencia in dieci giorni
Budapest in tre giorni
A Bruxelles e a Brugge per i “Piaceri d’inverno”
Israele: cinque buoni motivi per visitare Gerusalemme
Israele: cinque buoni motivi per visitare Tel Aviv
Oslo e il suo fiordo
Parigi in quattro giorni
Praga in tre giorni

 

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento