Saintes Maries de la Mer: dove dormire

Dove dormire alle Saintes Maries de la Mer? Partiamo dal luogo in cui ho soggiornato con il mio compagno nell'ultima vacanza ad agosto 2018: il Mas de Cocagne. Scovato all'ultimo minuto, è un luogo in cui ho lasciato un pezzetto di cuore. Dispone di camere normali, camere grandi  e suites (sempre dotate di giardino o di patio e insonorizzate), è un quattro stelle (ma accessibile), con piscina e idromassaggio, parcheggio interno e, soprattutto, sta alla distanza giusta dal centro del paese sulla route d'Arles (altri hotel, indipendentemente dal numero di stelle, sono leggermente fuori e non consentono di muoversi a piedi).

© www.pennaevaligia.it

Per me il vero lusso è la semplicità: il Mas de Cocagne è, come detto, al limite del paese quindi mi alzavo e tutte le mattine, con una bella passeggiata, andavo tranquillamente a prendere croissants, pain au chocolat o pain aux raisins in un panificio (ho scelto Le fournil santois, sempre sulla route d'Arles, al civico 24), preparavo il the con il bollitore disponibile in camera e mi godevo con il mio compagno l'inizio della giornata nel patio, accompagnati dal cinguettare delle rondini e dal frusciare delle canne nel marais, dedicando un po' di tempo anche alla lettura dei giornali on line e alla rassegna stampa. Naturalmente è possibile fare colazione in hotel, sia sulla terrazza della piscina sia all'interno, ma io ho adorato quelle uscite mattutine verso la boulangerie e la colazione riservata nel "nostro" patio privato.

Il Mas de Cocagne prepara per pranzo anche piatti freschi cucinati sur place. Lo staff è gentilissimo. Consiglio le camere 14 e 15 oppure la suite 20 (da 3/4) perchè sono affacciate su una corte riservata e protetta.

Le Galoubet: un tre stelle collaudato, semplice e accogliente

Per tanti anni sono stata sulla parallela alla route d'Arles, la route di Cacharel. Qui, al limitare del paese, c'è l’hotel Le Galoubet (con piscina e parcheggio interno), anche questa è una soluzione ideale per chi vuole dimenticare la macchina una volta giunto alle Saintes Maries de la Mer. Gli storici proprietari Nicole e Jean Marie vi offriranno semplicità, ospitalità e amicizia.

© www.pennaevaligia.it

Ogni mattina potrete far colazione nel patio esterno e veder transitare mandrie di cavalli che raggiungono i punti di partenza delle passeggiate. Nei periodi delle feste lo spettacolo sarà quello degli abrivado a più riprese nel corso della giornata.

L'hotel del Cacharel: un luogo storico per la Camargue

Altro indirizzo giusto è quello dell’hotel de Cacharel che è qualche chilometro fuori paese, sull’omonima strada e in pieno marais, ricco di charme e di storia.

© www.pennaevaligia.it
Basti sapere che il progenitore della famiglia, Denys Colomb de Daunant, da Nimes ha scelto nel 1947 di spostarsi al Cacharel che allora era un luogo sperduto ai confini della terra, poco ospitale, ma incredibilmente affascinante. Una scelta quanto meno audace, senza acqua, elettricità e telefono. Nel 1949 sposò Monique Bonis la nipote di Folco di Baroncelli, personaggio emblematico nella storia di questa terra. Presto, come ben testimoniato nella grande sala della colazione, Cacharel divenne un luogo d’incontro per uomini e idee, ma anche un allevamento prestigioso di tori e cavalli. Venne girato qui il film “Crin blanc”. L’hotel venne costruito nel 1954.  Gli ospiti possono anche fare passeggiate a cavallo. Non è possibile muoversi a piedi perchè è a due chilometri dall'inizio del paese

Altri indirizzi: il Pont del Bannes Auberge Cavalière per dormire in cabane e prossimamente la nuova gestone dell'Hotel Fangassier

Un altro ottimo indirizzo è il Pont des Bannes Auberge Cavalière (quattro stelle) dove dormire in una tipica cabane e dove partire per passeggiate a cavallo con i miei amici Myriam e Jerome.

Infine per l'estate 2019 aprirà con una nuova gestione l'Hotel le Fangassier: dopo una vita dedicata alla ristorazione, lo gestirà il mio amico Jean-Michel che ha in mente di ristrutturarlo come si deve, pur mantenendo l'accessibilità di un due stelle. Vi saprò dire di più prossimamente.

® riproduzione vietata

Leggi anche:
Les Saintes Maries de la Mer: la capitale della Camargue
Saintes Maries de la Mer: dove mangiare

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento