Parigi, Hotel de l’Esperance: dormire nel cuore del Quartiere Latino

L'hotel de l'Esperance l’ho scoperto vent’anni fa, quando sono arrivata a Parigi in auto dal sud della Francia. Finita casualmente in rue Pascal, ho trovato parcheggio proprio di fronte.

Per il programma leggete l'articolo Parigi in quattro giorni

Sono entrata a chiedere il costo della camera e mi ha accolto una signora di mezza età estremamente charmante (è immortalata nelle foto presenti nella hall in compagnia di personaggi famosi tra cui Claudia Cardinale), perfettamente truccata e pettinata, innamorata follemente dell’Italia. L’hotel era in budget e madame amichevole… impossibile fare resistenza.

L'hotel de l'Esperance ha camere graziose anche se non enormi (con letto matrimoniale o due letti, sempre dotati di baldacchino) e la possibilità di aggiungere un terzo letto (se siete in quattro dovete necessariamente prendere due camere). I bagni sono stati recentemente (2015) rinnovati. L’arredamento è semplice ma di buon gusto.

© www.pennaevaligia.itL’ho consigliato spesso e chi l’ha provato è rimasto soddisfatto. Per la cronaca… la vecchia proprietaria 'innamorata' degli italiani è in retraite (in pensione) e passa di rado, ma per il resto è tutto ugualmente charmant, come ai suoi tempi.

E fuori dal l'hotel si apre il mondo della rue Mouffetard (nell'immagine una domenica mattina di qualche anno fa, con la gente che danza all'inizio della via), un quartiere autentico, citato giustamente sulle guide come uno dei punti di interesse a Parigi, un quartiere scelto negli Anni Venti anche da Ernest Hemingway e celebrato in Festa mobile.

® riproduzione vietata

hotel de l'Esperance
15 rue Pascal
75005 Paris

Leggi anche:
Parigi in quattro giorni
Parigi: istruzioni per l’uso
Parigi: les bonnes adresses (gli indirizzi giusti)
Parigi a misura di bambino
A Parigi seguendo Hemingway

Lisbona in tre giorni
Berlino in tre giorni
Amsterdam in tre giorni
Londra in quattro giorni
Dublino in tre giorni
Madrid in tre giorni

Nessun commento ancora

Lascia un commento