Il Sentiero del Viandante: sul lago di Como da Pradello ad Abbadia lariana

La seconda tappa del Sentiero del Viandante porta da Pradello ad Abbadia lariana e si può tornare in treno!

La segnaletica del Sentiero del Viandante prevede 1h 20' per la seconda tappa da Pradello ad Abbadia Lariana - PH. www.pennaevaligia.it

Il Sentiero del Viandante prosegue con una seconda tappa che va dalla località Pradello sino al paese di Abbadia lariana sempre con uno splendido affaccio sul Lago di Como. Avete due opzioni. Potete partire da Lecco località Caviate e arrivare a Pradello (35') facendo quindi anche la prima tappa. Oppure parcheggiate l'auto a Pradello e proseguite a piedi sul Sentiero del Viandante fino ad Abbadia Lariana (1h 20'). In sintesi se avete voglia di camminare potete anche abbinare le prime due tappe.

Un sentiero stretto, fatto di saliscendi
e con terreno misto: bastoncini consigliati

La seconda tappa del Sentiero del Viandante inizia in salita per circa 20' su un sentiero abbastanza stretto con un fondo sassoso. I bastoncini sono vivamente consigliati per poter procedere in tranquillità, soprattutto nelle parti in discesa che a volte possono risultare un po' scivolose, soprattutto in caso di umido. Lungo il percorso comincerete a vedere l'abitato di Abbadia lariana affacciata sul Lago di Como.

Sul Sentiero del Viandante i bastoncini sono vivamente consigliati, soprattutto per la seconda tappa da Pradello ad Abbadia Lariana - PH. www.pennaevaligia.it

Una tappa di mezza montagna con vista sul Lago di Como

L'abitato di Abbadia lariana visto dalla seconda tappa del Sentiero del Viandante
PH. www.pennaevaligia.it

Questa seconda tappa serve per raggiungere Abbadia lariana ed entrare così nel vivo del Sentiero del Viandante. Si tratta - come detto - di un sentiero con terreno misto (terra battuta alternata a sassi), salite e discese, quasi interamente nel bosco. La definirei una tappa di mezza montagna e una tappa di avvicinamento. Potete fermarvi alla Chiesa di San Martino - posto ideale per mangiare qualcosa - e poi proseguire il cammino verso Mandello del Lario. Oppure tornate indietro verso Pradello ed eventualmente alle Caviate (per chi decide di fare due tappe insieme).

La Chiesa di San Martino al termine della seconda tappa del Sentiero del Viandante
PH. www.pennaevaligia.it

L'idea alternativa: andata a piedi e ritorno in treno

Un'idea alternativa è quella di abbinare la prima e la seconda tappa facendo l'andata dalle Caviate ad Abbadia lariana lungo il Sentiero del Viandante e tornando con il treno. Ne passa uno ogni ora dalla stazione del paese affacciato sul Lago di Como. Potete consultare gli orari sul sito di Trenord. E' un'opzione particolarmente indicata in caso di stanchezza o di clima caldo. In questo caso, dalla Chiesa di San Martino superate la ferrovia tramite un ponticello e raggiungete la strada asfaltata. Qui non seguite la segnaletica del Sentiero del Viandante ma scendete a sinistra per qualche minuto sino a trovarvi sulla strada provinciale. La stazione ferroviaria è avanti sulla vostra destra.

La stazione di Abbadia lariana per chi decide di partire da Lecco, fare due tappe del Sentiero del Viandante e rientrare con il treno - PH. www.pennaevaligia.it

® riproduzione vietata, 2022, www.pennaevaligia.it

Leggi anche:
Il Sentiero del Viandante: camminare "sul" Lago di Como
Il Sentiero del Viandante: da Abbadia lariana a Lierna sul Lago di Como
Il Sentiero del Viandante: da Lierna a Varenna

Val Roseg in Engadina: a piedi, in bici o in carrozza?
Val di Bever in Engadina: il sentiero delle favole
Val di Fex in Engadina: una passeggiata per tutte le stagioni
Val di Fex: la magia dell’inverno
Val Roseg in versione invernale: a piedi, con gli sci o in carrozza

Il rifugio Griera in Valsassina: tra mucche, capre e rododendri
Il rifugio Riva in Valsassina: la magia dei colori d’autunno

Nessun commento ancora

Lascia un commento